Body and green


L’immagine fa parte di un lavoro personale che il fotografo ha iniziato con la bellissima e statuaria modella Elena Boumaguina, russa di origine ma in Italia da tanti anni e vista su notissimi servizi fotografici e calendari.

Il concept del lavoro in corso è basato sul rapporto tra armonia e tonicità del corpo , dove un duro allenamento e le doti naturali di struttura corporea della modella sottolineano la bellezza unica del corpo umano, esaltata dalla luce plastica ma al tempo stesso tagliente che il fotografo è riuscito ad esprimere. Chiaroscuri che esaltano le forme e risaltano i volumi, richiamando il periodo pittorico del neoclassicismo dove si voleva esaltare la possibilità creativa che la tridimensionalità nella pittura poteva offrire.

I bank usati contro ribattute nere creano una sorte di luce dura e decisa, pur mantenendo la caratteristica di ombre morbide data dai bank. In questo contesto di armonia spiccano i segni colorati che il fotografo ha voluto porre sul corpo, come per esaltare alcuni punti fondamentali da dove è partita la vena creativa. © Maurizio Polverelli

Scheda tecnica

Macchina fotografica: Hasselblad H1
Dorso: Hasselblad 32C 22 Mb
Obiettivo: 50-110 mm f /13 T: 1/250 scattata con luce flash (bank Elinchrome e Window Light + griglie varie)
Modela: Elena Boumaguina
Imaging: Alessandra Barilari

 

94a6f9ffa0f0fa0b8a75d875534444d0.jpgMaurizio Polverelli, nasce a Rimini nel 1964 e si diploma presso l’Istituto Europeo di Design di Milano nel 1985. Musica e fotografia, due grandi passioni apparentemente separate tra hobby e lavoro, sono in realtà unite nella vita di tutti i giorni e generano quella spinta creativa continuamente ricercata nel proprio lavoro. La descrizione dell’umano e del rapporto tra uomo e natura è la base del lavoro di Maurizio Polverelli, che nel settore del corpo e del fitness trova un campo fertile dove spaziare e poter proporre nuove forme di comunicazione, sfiorando spesso il confine tra alta qualità esecutiva e creatività pura. Così le cose migliori, dopo le copertine pubblicate su pro-Lighting series e mostre collettive a Barcellona, Londra e Rio de Janeiro, vengono espresse in relazione alla scultorea bellezza di modelli, il cui corpo stimola nuovi orizzonti professionali. I vari elementi portanti di una immagine sono miscelati come suoni di una “band”  fino a formare un’armonia composita, dinamica e vitale, un valore nuovo dato all’immagine che ora sfugge alla semplice denominazione di “prodotto professionale”. La mostra del calendario MULTIPOWER 2000, presso la suggestiva palestra New Trefor di Milano, l’intervento per rappresentare la fotografia di fitness in italia presso il FOTOFESTIVAL 2002 organizzato da Denis Curti, il libro “Sculptures” edito da Damiani Editore, testimoniano in maniera efficace la filosofia che sta alla base di questa nuova esperienza.

Link: Maurizio Polverelli

 

 

 

BelleFoto pubblica esclusivamente contenuti ed informazioni forniti dai rispettivi autori e proprietari legali del copyright

 

Body and greenultima modifica: 2008-05-07T12:00:00+02:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo