L’urlo della libertà

L’urlo-della-libertà.jpg

Scatto fotografico eseguito all’interno della Casa di Reclusione di Saluzzo (Cn) ad alcuni dei detenuti partecipanti al laboratorio teatrale del carcere, durante le prove dello spettacolo “La Soglia” diretto da Koji Miyazaki. © Paolo Ranzani L’immagine è tratta dal libro di Paolo Ranzani “La Soglia, vita, carcere, teatro”, (Edizioni Gribaudo), un viaggio di tre mesi all’interno di un carcere seguendo … Continua a leggere

L’antica carovana

L’antica-carovana.jpg

La Dancalia è un’Etiopia diversa: sconosciuta, selvaggia, spettacolare. Oggi è nuovamente visitabile essendo stata riaperta la vecchia strada costruita dagli italiani che collegava Makallè, sull’altopiano etiope, a questa immensa depressione, vera e propria porta della RiftValley, ricca di minerali preziosi e paesaggi suggestivi, di antiche tradizioni e di una popolazione fiera e ancora poco conosciuta. Un caleidoscopio di paesaggi incredibili, … Continua a leggere

Le lacrime di Shasta

Le-lacrime-di-Shasta.jpg

Lavoro di studio con modella, una sola fonte luminosa posizionata quasi in controluce rispetto alla reflex. © Stefano Corso   Stefano Corso, romano, già da adolescente ha una forte attrazione per la fotografia ed inizia a fare i primi scatti con una Pentax analogica. Durante il periodo universitario, viaggia con una nuova macchina fotografica reflex, in Europa, Asia, Africa, America e sin dall’inizio, … Continua a leggere

Uno scivolo per la luna

Uno-scivolo-per-la-luna.jpg

Il silenzio e la solitudine mi portano a vedere cose che altrimenti non noterei. E’ proprio quel fare silenzio dentro di me che è così difficile da realizzare, molto più di quello esteriore. Far tacere i pensieri e il turbine delle cose che ho in mente, e rimanere “vuoto” da tutto per fare spazio ad ogni nuova emozione, e per … Continua a leggere

L’amore vince su tutto

L'amore-vince-su-tutto.jpg

Camminavo in un ghetto, in Nicaragua, facendo foto e chiacchierando con alcuni amici locali quando siamo arrivati ad una casa davanti alla quale erano fermi due uomini. Prima che io li vedessi, un amico mi ha avvisato di fare attenzione, perché erano due malviventi locali. Mi sono avvicinato a loro e gli ho chiesto se potevo ritrarli. Dopo essersi lasciati … Continua a leggere

Metro di Porto

Metro-di-Porto.jpg

Passa il treno nel tunnel d’ingresso della stazione della metropolitana “Campo 24 de Agosto” (Linea B – Linha da Póvoa) nel pieno centro della città di Porto, in Portogallo. La “Metro do Porto” è un sistema di trasporti pubblici che consiste in una rete ferroviaria elettrificata, sotterranea nel centro della città e in superficie in periferia.   © António Amen Titolo … Continua a leggere

L’ombra del surfista

L'ombra-del-surfista.jpg

Eseguita nel ferragosto 2008 la foto fa parte del progetto “Banzai Beach”, composto da una selezione finale di 25 scatti in bianconero analogico. Il Banzai è una spiaggia, ubicata nella località di Santa Marinella, sul litorale romano dove, quando il tempo e il mare lo permettono, si radunano ragazzi e ragazze per praticare il surf. © Massimiliano Pugliese Massimiliano Pugliese, … Continua a leggere

L’orso curioso…

Slovenia, regione del Notraska. Tre giorni di capanno insieme al fotografo naturalista Fabio Liverani per un servizio per la rivista di cultura ambientale Oasis. Non pensavamo di riuscire a fotografare l’orso bruno europeo (Ursus Arctos) che in questa regione è molto elusivo: questo scatto mi ha ripagato del tempo passato ad aspettare… pazienza e determinazione sono doti fondamentali per la … Continua a leggere

La scala del paradiso

La-scala-del-paradiso.jpg

… una location semplice e una luce naturale per far risaltare la bellezza naturale della modella portoghese Andreia Vilas Boas, in una posa stile “fatal fashion”. Fotocamera Canon EOS 5D Mark II, obiettivo 70 mm, 1/125 – f/5.6, ISO 800. © António Louro   António Louro, fotografo portoghese che lavora nell’area della fotografia di moda e del nudo artistico, inoltre … Continua a leggere

Preghiera

Libia, 2006, Deserto del Murzuq. Ci preparavamo ad accamparci e il cuoco si è allontanato, cercava un po di privacy per la sua preghiera. Io ero stanco morto ed ero sicuro lo fosse anche lui… L’ho seguito con lo sguardo, osservando l’eleganza del suo incedere. Lo spazio attorno a noi era immenso, eppure incredibilmente intimo. Guardavo nella sua direzione, ascoltavo … Continua a leggere