Un tenero rapace


Ogni tanto arriva una buona notizia a rallegrare la giornata. Questa volta arriva alle 6 del mattino! Una chiamata al cellulare, dimenticato acceso, mi sveglia e la voce dall’altra parte farnetica qualcosa su di un pulcino caduto dal nido. Mi ci vogliono diversi minuti per capire che il mio amico mi sta raccontando che un piccolo di gheppio è caduto dal nido, dalla facciata di un chiesa in provincia di Varese, e bisogna trovare una soluzione. Mentre cerco di coordinare il mio risveglio, gli suggerisco di chiamare la sezione della LIPU (lLega Italiana Protezione  Uccelli) più vicina. Dopo poche ore sono sul posto. C’è un volontario della LIPU che si sta già prendendo cura del piccolino, forse una femmina, e una squadra della protezione civile con una lunghissima scala pronta ad intervenire.

Il tempo di fare qualche scatto, assicurarsi che tutto sia a posto e il pulcino è già tra i suoi fratelli mentre da lontano sentiamo i richiami della madre.

Tra i rapaci italiani il gheppio è uno dei più piccoli ma è il falco più diffuso in Europa e la loro salvaguardia è estremamente importante. Si nutre di piccoli roditori, lucertole, piccoli serpenti ed uccelli, quali storni, passeri ed allodole. Durante la riproduzione è il maschio a provvedere il procacciamento del cibo, mentre la compagna si prende cura di uova e piccoli. Il gheppio nidifica in vecchi nidi di corvi o gazze, su edifici o falesie. Depone in maggio 4-6 uova che si schiudono dopo circa un mese. Fotocamera Nikon D300, zoom 18-200mm f/4.8 AF-S  at 62mm- 1/25sec – ISO 800. © Roberto Morelli

 

Io.jpg

Roberto Morelli, è prima di tutto un fotografo appassionato. Appassionato di viaggi, della scoperta, delle emozioni che un paesaggio insolito o un popolo lontano riescono ancora a regalare. La fotografia è solo un mezzo per comprendere, imparare e raccontare. Freelance specializzato nel reportage di viaggio e di natura, collabora da diversi anni con le maggiori testate del settore turismo e natura e con alcuni editori di arte.

Ha una laurea in biologia ma ha lasciato il mestiere di ricercatore tanto tempo fa. Continua però ad occuparsi di divulgazione scientifica come membro della Società Romana di Scienze Naturali. Ha partecipato a diverse campagne scientifiche curandone la documentazione fotografica. Organizza e conduce workshop e viaggi fotografici in Italia e all”estero. È rappresentato dall’agenzia Il Dagherrotipo. Il profilo di Roberto Morelli su Facebook.

Link site: Roberto Morelli

 

 

 

BelleFoto pubblica esclusivamente contenuti ed informazioni forniti dai rispettivi autori e proprietari legali del copyright

 

 

 

NOTE IMPORTANTI:


– BelleFoto non ha carattere di periodicità e non rappresenta “prodotto editoriale” ex L.62/2001…

– Testi, immagini e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari del © copyright.

– Il sito BelleFoto declina ogni responsabilità concernente i contenuti dei siti segnalati.

 

 

Un tenero rapaceultima modifica: 2010-06-23T12:00:00+02:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo