La voluttà della mia città nel tuo sguardo


“Ti farei sedere sull’orlo del letto

ti metterei sotto i piedi la mia pelle di lupo

con la testa chinata e le mani giunte starei davanti a te

ti guarderei, gioia, ti guarderei stupito

come sei bella, Dio mio, come sei bella

l’aria e l’acqua d’Istanbul nel tuo sorriso

la voluttà della mia città nel tuo sguardo

o mia sultana, o mia signora, se tu lo permettessi

e se il tuo schiavo Nazim Hikmet l’osasse

sarebbe come se respirasse e baciasse

Istanbul sulla tua guancia ma sta’ attenta

sta’ attenta a non dirmi “avvicinati”

mi sembra che se la tua mano toccasse la mia

cadrei morto sul pavimento.” (estratto da: “1994” di Nazim Hikmet). © Laura Gioia


382961841_af30584b16_b.jpg

Laura Gioia, (aka Laura KoAn) nata nel 1972, vive e lavora a Milano nel campo dell’informatica, da qualche anno usa la fotografia per raccontare storie e mostrare al mondo la bellezza che in esso vede.

Crede che un buon ritratto sia come i diamanti: per sempre, sfaccettato e faticoso da ottenere. Ha collaborato come fotografa con diverse riviste e ha esposto le sue foto in mostre collettive di rilevanza nazionale.

Nella scelta dei soggetti e nel processo di creazione delle sue foto si ispira ad una frase della sua fotografa preferita, Diane Arbus: “I really believe there are things nobody would see if I didn’t photograph them.”

Link sito personale: Laura Gioia

 

 

BelleFoto pubblica esclusivamente contenuti ed informazioni forniti dai rispettivi autori e proprietari legali del copyright

 

 

Disclaimer:

– BelleFoto non ha carattere di periodicità e non rappresenta “prodotto editoriale” ex L.62/2001…

– Testi, immagini e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari del © copyright.

– Il sito BelleFoto declina ogni responsabilità concernente i contenuti dei siti segnalati.

 

La voluttà della mia città nel tuo sguardoultima modifica: 2010-12-01T12:05:00+01:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo