L’ostinazione della vita


Immagine realizzata con fotocamera Nikon D300 e ottica Nikkor 80-200 nel parco dell’Appia Antica a Roma, nel giugno 2009. © Roberto Carnevali

Questa immagine scaturisce dal ricordo di una cara persona che ha vissuto una lunga e serena vita, e da qualche tempo purtroppo aveva seri problemi di salute che ogni giorno si facevano più pesanti. Proprio come l’edera di questa immagine, che la si vede rinsecchire pian piano sopra di un muro segnato dal tempo che è trascorso. Pietra e ruggine sono il segno del tempo che è passato, dell’aridità e di ciò che non è più come una volta. Nonostante tutto, quel rametto di edera verde ha il coraggio e l’ostinazione di continuare a spuntare in un luogo così inospitale, e mi fa sentire come la vita sia più forte di ogni altra cosa.

La fotografia rappresenta il modo in cui riesco ad esprimere meglio quelle sensazioni estremamente personali, per cui non so trovare parole adeguate. E questo accade a tutto campo, sia per le situazioni più gioiose che per quelle più difficili e opprimenti. Ho scoperto sulla mia pelle che la cosa peggiore che si possa fare in questi ultimi casi è tenere tutto dentro se stessi. Fotografare in questi casi è per me un modo speciale per mostrare prima di tutto a me stesso quello che ho dentro, per potermi vedere faccia a faccia quando la lucidità latita. E questa consapevolezza è il primo passo che mi porta a “guarire” da ogni turbamento: perché la fotografia è anche una formidabile medicina dell’animo.

Località: Parco Appia Antica (Roma)

 

ddeac406e1b8af3949bc6550c738d8cd.jpg

Roberto Carnevali nasce a Modena nel 1968, dove lavora e vive. Fotografo per passione, esplora il mondo dell’immagine nelle sue poliedriche forme. Ha una forte predilezione per il bianco e nero, attraverso il quale costruisce le proprie visioni e suggestioni. Ama raccontare le storie che gli stanno a cuore, predisponendo percorsi fotografici che portano lo spettatore a diretto contatto con emozioni e sensazioni.

Dal 2006 collabora con il portale di cultura fotografica MaxArtis come amministratore. Dal 2008 collabora con PhotoGem in qualità di direttore artistico. Nel 2009 ha realizzato l’arredo permanente della Biblioteca di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’università di Modena e Reggio Emilia. Dal 2010 è entrato a far parte del progetto “Eventi Live” che si occupa di foto-raccontare in tempo reale un qualsiasi tipo di evento. Organizza corsi di fotografia che conduce personalmente.

Le sue immagini sono state esposte in decine di mostre tra personali e collettive. Alcune sue immagini sono state utilizzate come copertine di importanti volumi. Sono altresì numerose le pubblicazioni su riviste tra cui FOTO Cult, Fotografia Reflex, Repubblica, Nadir Magazine, Il Rosso e il Nero. Profilo personale di Roberto Carnevali su Facebook.

Link sito personale: Roberto Carnevali

 

 

BelleFoto pubblica esclusivamente contenuti ed informazioni forniti dai rispettivi autori e proprietari legali del copyright

 

 

Disclaimer:

– BelleFoto non ha carattere di periodicità e non rappresenta “prodotto editoriale” ex L.62/2001…

– Testi, immagini e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari del © copyright.

– Il sito BelleFoto declina ogni responsabilità concernente i contenuti dei siti segnalati.

 

L’ostinazione della vitaultima modifica: 2010-12-22T12:05:00+01:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo