Il monaco buddhista

Supero il tempio di legno, ché intravedo la sagoma enorme di un chedi vertiginoso. Attorno un piccolo giardino, e sopra minuscole figure di zafferano abbigliano con delicatezza e sorrisi la mole statica. È quasi il tramonto, e la luce diviene gentile. Il ragazzo, il monaco, si accovaccia sui talloni, e volge lo sguardo al sole che si distende sull’orizzonte. Thailandia … Continua a leggere